ATTESTAZIONE SOA

L’attestazione SOA è un documento necessario e sufficiente per comprovare, in sede di gara, la capacità dell’impresa di eseguire, direttamente o in subappalto, opere pubbliche di lavori con base d’asta superiore a 150 mila euro.
Rappresenta un riconoscimento importante delle capacità e dell’affidabilità di un’azienda.

I PRINCIPALI REQUISITI

  • Iscrizione al Registro delle Imprese e assenza di procedure concorsuali (fallimento, concordato preventivo, ecc.);
  • Regolarità e assenza di gravi violazioni nello svolgimento della attività d’impresa (assenza di errori gravi nell’esecuzione di lavori pubblici, di irregolarità fiscali, di false dichiarazioni, di gravi infrazioni in materia di sicurezza, assenza di sanzioni interdittive, ecc.);
  • Non aver prodotto false dichiarazioni con dolo o colpa grave;
  • Regolarità ai fini della norma che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili;
  • Regolarità del DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva).

Ricordiamo inoltre che l’attestazione Soa dovrà essere rinnovata periodicamente. 

Grazie alla collaborazione con GIERRE Consulting, avrai a disposizione uno staff di esperti in grado di accompagnare la tua impresa all’ottenimento dell’attestazione SOA.

La patente a punti per imprese e autonomi

Il decreto legge n° 19/2024 del PNRR-bis, sancisce che saranno tenuti al possesso della patente le imprese e i lavoratori autonomi che operano nei cantieri temporanei o mobili. La patente, in formato digitale, verrà rilasciata dalle competente sede territoriale dell’ Ispettorato Nazionale del Lavoro una volta verificato il possesso dei seguenti requisiti:

  1. iscrizione alla camera di commercio industria e artigianato;
  2. adempimento, da parte del datore di lavoro, dei dirigenti, dei preposti e dei lavoratori dell’impresa, degli obblighi formativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
  3. adempimento, da parte dei lavoratori autonomi, degli obblighi formativi previsti dal presente decreto;
  4. possesso del documento unico di regolarità contributiva in corso di validità (DURC);
  5. possesso del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR);
  6. possesso del Documento Unico di Regolarità Fiscale (DURF).

La patente verrà dotata di un punteggio iniziale di 30 punti, incrementati di un credito per ciascun anno successivo al secondo, sino ad un massimo di dieci crediti, qualora l’impresa o il lavoratore autonomo non siano stati destinatari di ulteriori atti o provvedimenti sanzionatori.

Raggiunta una dotazione inferiore ai 15 punti non verrà consentito alle imprese e ai lavoratori autonomi di operare nei cantieri temporanei o mobili, fatto salvo il completamento delle attività oggetto di appalto o subappalto in corso al momento dell’ultima decurtazione.

Per quanto riguarda il campo di applicazione, non saranno tenute al possesso della patente le imprese con l’ attestato di qualificazione Soa.

Richiedi una consulenza per la tua impresa!