Ztl fascia verde, il Presidente Andrea Rotondo su Il Corriere: “500 milioni di danni per le imprese”

Nel novembre del 2022, sotto l’amministrazione del sindaco Gualtieri, si concretizzava la delibera “anti inquinamento” per la Capitale: stop ai veicoli diesel euro 3 nella cosiddetta “fascia verde”.
Primo passaggio di un cronoprogramma che prevede, a partire dal primo novembre 2023, il divieto di accesso alla fascia verde esteso anche alle auto alimentate a gasolio euro 4.

Le Considerazioni del Presidente

“Chiediamo una sospensione del provvedimento per elaborare un programma di rinnovamento anche in collaborazione con la Regione”.

Confartigianato Roma si schiera dalla parte delle imprese:” Impiantisti, costruzioni e pezzi del commercio saranno costretti a rottamare, senza incentivi, veicoli perfettamente funzionanti, con un danno economico inaccettabile; solo per ammodernare il parco veicoli di questi comparti occorrerebbero dai 375 ai 500 milioni di euro. Non dobbiamo inoltre rischiare di limitare la circolazione dei cittadini che già si devono rapportare ogni giorno con una mobilità inefficiente”.