guida

GUIDA ALL'ASSOCIAZIONE

CONFARTIGIANATO ROMA CITTA’ METROPOLITANA

regolamento

BROCHURE NAZIONALE

CONFARTIGIANATO ROMA CITTA’ METROPOLITANA

tesseramento

CONFARTIGIANATO PERSONE

CONFARTIGIANATO ROMA CITTA’ METROPOLITANA

guida

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE

CONFARTIGIANATO ROMA CITTA’ METROPOLITANA

Rassegna Stampa-Nel 2019 l’Artigianato resiste

 

Il Tempo

Il Messaggero

Roma Today

Comunicato Stampa

CONFARTIGIANATO ROMA: L’ARTIGIANATO ROMANO PERDE 4 MILA IMPRESE IN 7 ANNI

Quattromila imprese in meno per circa 10 mila posti di lavoro persi. E’ la crisi dell’artigianato romano certificata ieri dai dati Unioncamere. A renderlo noto è Confartigianato Roma. E’ il settore della produzione e quindi tutti i settori dell’artigianato produttivo a fare le spese maggiori di questa crisi. Dall’alimentare, al legno fino alla lavorazione del ferro: circa 2 mila aziende andate in fumo dal 2012. In particolare, poi, soffre l’edilizia con ben 722 imprese in meno; l’autoriparazione con 192 imprese in meno e poi il trasporto, -11,86 per cento; il legno -32,26 per cento, vale a dire un’impresa su tre letteralmente scomparsa. E ancora, la lavorazione del ferro,-19,46 per cento, e anche la fabbricazione mobili, -16,52 per cento. A restare sostanzialmente a galla è il mondo dell’artigianato legato ai servizi.
“Sono dati che ci preoccupano e ci fanno riflettere – dice Andrea Rotondo, Presidente Confartigianato Roma – per fortuna il 2019 si è chiuso con un leggerissimo miglioramento nel senso che almeno sono state contenute le ulteriori chiusure anche se non si riesce a recuperare la forte riduzione degli ultimi anni”.
“Occorre sostenere i processi di innovazione – fa eco Antonio Fainella, Direttore Confartigianato Roma – e questo può farlo in sostanza la Regione con politiche adeguate. Importante in questo momento è innovare e modernizzare la propria azienda per essere al passo con i tempi e reggere la concorrenza della grande distribuzione e di Internet”.