guida

GUIDA ALL'ASSOCIAZIONE

CONFARTIGIANATO ROMA CITTA’ METROPOLITANA

regolamento

BROCHURE NAZIONALE

CONFARTIGIANATO ROMA CITTA’ METROPOLITANA

tesseramento

CONFARTIGIANATO PERSONE

CONFARTIGIANATO ROMA CITTA’ METROPOLITANA

guida

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE

CONFARTIGIANATO ROMA CITTA’ METROPOLITANA

Moratoria sui mutui per la prima casa ditte individuali e artigiani

Con il nuovo decreto, ditte individuali e artigiani rientreranno nel perimetro della moratoria sui mutui per la prima casa, potenziata dal Governo con diversi interventi nel quadro dell’emergenza coronavirus.

Sulla moratoria dei mutui l’esecutivo è intervenuto a più riprese. Con un primo decreto (il Dl 9/2020) era stato deciso che la moratoria sui mutui prima casa andava applicata a tutti coloro che abbiano subito una riduzione dell’orario di lavoro di almeno trenta giorni. Con un secondo decreto (Dl 18/2020) c’è stato un notevole allargamento: per nove mesi (quindi, fino al 17 dicembre) anche tutti i lavoratori autonomi potranno chiedere il congelamento della rata. La precedente formulazione lasciava, però, fuori gli artigiani.

Con il nuovo decreto, nell’ambito della nozione di lavoratori autonomi che hanno accesso al Fondo solidarietà mutui “prima casa”, il cosiddetto “Fondo Gasparrini” rientrano anche ditte individuali e artigiani.

A loro, quindi, si applicherà il regime speciale già previsto per i professionisti, valido fino al 17 dicembre prossimo. Per accedere al congelamento, quindi, bisognerà presentare un’autocertificazione che attesti di avere registrato, nel trimestre successivo al 21 febbraio o nel periodo tra il 21 febbraio e la domanda (se minore di un trimestre), un calo del proprio fatturato medio giornaliero superiore al 33% rispetto al fatturato medio giornaliero dell’ultimo trimestre del 2019, a causa dell’emergenza coronavirus.